La tecnologia modificherà gli scenari assicurativi e il cyber risk risulta essere una delle minacce più temute dai risk manager.

ITASSICURA, la mostra convegno dedicata al comparto assicurativo che si svolgerà a Fiera Milano il 16 e 17 novembre, vista la concomitanza con SICUREZZA, la Fiera leader del settore che riunirà la proposta di oltre 450 aziende del comparto ottimizzando al massimo le sinergie, affronterà anche il tema del cyber risk.

Il fenomeno sta assumendo proporzioni enormi: è un fenomeno di rilevanza globale, basti pensare che i danni causati da attacchi cyber sono stimati tra 100 e 1.000 mld di dollari e incidono sul PIL dei paesi sviluppati fino all’1,6%. In Italia il costo medio di un evento cyber è pari a circa 2 milioni di euro ed è in forte aumento: + 70% negli ultimi 3 anni.

“Viviamo in una società sempre più interconnessa, dove ciascun settore si basa su infrastrutture digitalizzate: sistemi informatici e di comunicazione abilitano e caratterizzano la dimensione sociale dei cittadini, la produttività delle imprese, il funzionamento dei servizi essenziali erogati dalle infrastrutture critiche nazionali, la Difesa di una nazione. Leonardo è impegnata quotidianamente nella gestione del rischio derivante dalle minacce cibernetiche in un mondo in cui i dati, le informazioni, le infrastrutture digitali sono il bene da proteggere per garantire la sicurezza di ogni persona” sostiene Alessandro Menna, Vice President Cyber Security & ICT Solutions, Leonardo.

Le aziende più vulnerabili agli attacchi sono quelle dei comparti finanziario, sanitario e consumer tant’è che per i risk manager italiani l’incidente Cyber è al terzo posto tra le minacce più temute. La diffusione di coperture cyber specifiche tra le imprese italiane è molto bassa (5%). Già nei primi anni ’70 vennero diffuse le prime polizze specializzate contro i crimini informatici, ma oggi il fenomeno ha assunto tali dimensioni che tutto il comparto deve sviluppare competenze specifiche e adeguarsi alle richieste di un mercato sempre più evoluto, tecnologico ma a rischio (Fonte dati: ANIA).

Questi i temi che verranno analizzati durante il workshop “Cyber Risk e Cyber Security” il giorno 17 novembre, in Sala Aquarius (Fiera Milano, Centro Congressi Stella Polare) a partire dalle ore 14.30. Tra i relatori interverranno Alessandro Menna (Leonardo), Andrea Pompili (Ethical Hacker), Aldo Agostini (Dipartimento AIPROS Cyber Crime) e Francesco Marino (Direttore Digitalic) che farà da moderatore. All’apertura del workshop Pepper sarà ben lieto di accogliere e salutare i presenti.

Chi è Pepper? Il robot umano, pensato e ideato per interagire con gli esseri umani. E’ stato lanciato nel 2014 dalla SoftBank Robotics di Tokyo e in tutto il mondo ne sono stati venduti più di 10.000 esemplari. I robot diventeranno i nostri compagni di lavoro e di vita, si connetteranno a internet e saranno interconnessi tra loro. Il futuro assicurativo deve adeguarsi e offrire coperture per i rischi informatici sempre più strutturate e customizzate.

Vai alla fonte >